DS TECHEETAH HA COMPLETATO UNA PROFICUA SETTIMANA DI TEST A VALENCIA

Parigi, 21 ottore

Ritorno col botto per la Formula E a Valencia, dove oggi sono stati ultimati i primi test ufficiali della stagione 2019/2020.

Ora la griglia è completa, con 24 auto di 12 squadre schierate sotto il sole spagnolo, per capire cos’hanno da offrire alla sesta stagione di Formula E.

 

Mark Preston, Team Principal DS TECHEETAH:

“È sempre interessante vedere cos’hanno fatto i team durante l'estate e, con due squadre in più alla griglia di partenza, ci siamo divertiti molto.

Abbiamo ottenuto ottimi risultati portando a termine il programma di test che avevamo pianificato e integrando Antonio nel team.

Anche se non è un indicatore di performance, il fatto che entrambi i nostri piloti siano stati tra i più veloci è un ottimo segno e ci fa capire che siamo pronti per la prossima stagione”.

Xavier Mestelan Pinon, Direttore DS Performance: “È una sessione di prove ma, anche se nessuno vuole ammetterlo, rappresenta soprattutto il primo confronto dell'anno, da cui si può imparare molto. I nostri piloti sono molto soddisfatti di DS E-TENSE FE20; ora sfrutteremo le quattro settimane che ci sono rimaste per ottimizzare tutti i punti su cui possiamo ancora lavorare, per arrivare a Riyad con un obiettivo chiaro: difendere i nostri due titoli”.

 

Jean-Éric Vergne, #25: “Non vedevo l’ora di tornare al volante dopo la pausa estiva, quindi è stato bello fare questi test. Siamo riusciti a portare a termine quasi tutto quello che volevamo, ottenendo buoni risultati. Sono giorni davvero importanti per noi, perché ci danno la possibilità di verificare che tutti i sistemi funzionino correttamente e che non ci siano problemi meccanici, per essere pronti per la prima gara. Ora ci aspettano un paio di settimane di simulazioni e media prima della gara di Diriyah il 22 novembre”.

 

Antonio Felix Da Costa, #13: “È stato davvero bello guidare la DS E-TENSE FE20 negli ultimi due giorni qui a Valencia. È molto diversa dall'auto che avevo prima e mi servirà tempo per abituarmi al nuovo sistema ma, fatto questo, sarà una stagione molto divertente”.